Consigli

Luce pulsata in gravidanza

Luce pulsata in gravidanza: sicura o meglio evitare?

luce pulsata in gravidanza rischi L’epilazione a luce pulsata elimina definitivamente e in modo sicuro i peli che fino ad oggi siamo riusciti ad eliminare sono in maniera temporanea. E’ sicuramente il metodo più utilizzato dalle star e sta prendendo piede anche tra la gente comune.

Ma la domanda più frequente è la seguente: la depilazione luce pulsata in gravidanza è sicura?

Per rispondere a questa domanda correttamente abbiamo chiesto a medici esperti: “La luce pulsata non porta effetti collaterali al feto, da questo punto di vista è sicura, però non la consigliamo in gravidanza in quanto ha controindicazioni per la mamma.”

In gravidanza la produzione di ormoni è maggiore e sballata. Questo potrebbe alterare il modo in cui la pelle reagisce alla luce pulsata. Cosa accade? Si potrebbero formare di macchie sulla pelle e il macchinario non darà risultati conformi allo standard, ovvero non eliminerà i peli.

Gli esperti consigliano di rimandare dopo il parto ogni cosa non estremamente necessaria perché se qualcosa va storto, o si forma una piccola infiammazione, non si possono prendere farmaci e in quel caso ci saranno problemi con il feto.

Metodo alternativo alla luce pulsata in gravidanza

ceretta in gravidanza

Durante la gravidanza si consiglia il metodo del filo arabo, veloce e indolore, o la ceretta che è perfetta sia per le gambe che per il viso. Si può fare tranquillamente anche all’inguine fino al nono mese, ovviamente se non ci sono complicanze.

 

Con gli sbalzi ormonali potrebbe formarsi un’ingente peluria sul seno, sulla pancia e sulla schiena, talvolta fastidiosi e antiestetici. E’ consigliabile non toccarli ma attendere la fine della gravidanza perché subito dopo il parto cadranno da soli. Se proprio non riuscite a resistere, magari in vista di una bella vacanza al mare, potete optare per la ceretta ma evitatela sulla pancia dalle secondo trimestre in poi, potrebbe scaturire delle contrazioni.

Vedi Anche  Luce pulsata: dopo quanto i risultati?