Consigli

Foto-ringiovanimento a casa

La pelle delle donne, una volta che si va verso i 40 anni, inizia a invecchiare in modo precoce. Questo processo è causato da una riduzione della produzione di ormoni femminili e, in particolare, di estrogeni.
Iniziano a formarsi piccole rughe che, se trascurate, diventano molto profonde e difficilmente gestibili.
Oggi esistono diversi metodi che aiutano a contrastare l’invecchiamento della pelle, il foto-ringiovanimento è il principale.
Ma che cos’è esattamente? Come funziona e a chi è consigliato?
In questa guida avrai tutte le risposte che cerchi, continua a leggere e vedrai!

La procedura di foto-ringiovanimento si serve di alcune tecniche per levigare e progressivamente eliminare le rughe del viso.
Quella maggiormente consigliata è la luce pulsata. Si tratta di una tecnica che viene usata spesso nell’epilazione contro i fastidiosissimi peli, un problema con cui molte donne lottano quotidianamente.
La luce pulsata applicata alla pelle del viso, invece, aiuta a rimuovere le piccole rughe e a contrastare i rossori, le lentiggini o altre imperfezioni del viso.
Il meccanismo della luce pulsata consiste nella stimolazione termica attraverso le onde emanate dall’apparecchio. Grazie alla procedura, si stimola la naturale produzione di collagene che tende a riempere i solchi delle rughe e restituire il tono alla pelle.
Un trattamento completo con la luce pulsata dura circa quattro ovvero cinque sedute. Ciascuna va da 15 a 20 minuti ma la durata è variabile in base a tutte le esigenze del caso specifico.
Solitamente si consiglia di far passare un intervallo di tre settimane dopo ogni seduta in modo da lasciare che la pelle si riprenda e che quindi il trattamento dia i suoi frutti.
Il trattamento è praticamente indolore e non richiede anestetico.
Il risultato è una pelle più bella, lucida e giovane.

Come fare il foto-ringiovanimento a casa?

Le tecniche di foto-ringiovanimento con luce pulsata utilizzabili sono due.


La prima è quella espletata all’interno di centri estetici professionali e che ha costi superiori. La seconda, invece, è quella che si realizza in casa utilizzando uno dei macchinari appositi acquistabili nei negozi specializzati.

Ci sono controindicazioni?

Il fotoringiovanimento a casa con la luce pulsata risulta meno invasivo rispetto agli altri trattamenti come il laser.
Quest’ultimo, infatti, agisce sullo strato più superficiale della pelle. Il primo, invece, non rimuove né intacca in alcun modo altri strati di pelle.
Le uniche controindicazione del foto-ringiovanimento con luce pulsata sono inerenti alla presenza di ferite, tumori o cicatrici profonde sull’area di azione.
Per il resto il trattamento non presenta effetti collaterali.
Ci sono solo alcuni accorgimenti che vanno eseguiti per assicurare risultati ottimali sotto ogni punto di vista.
In particolare si consiglia di eseguire il trattamento quando la pelle non è abbronzata visto che il trattamento offre risultati migliori sulla pelle bianca.

Il prezzo del foto-ringiovanimento

Il trattamento di foto-ringiovanimento con la luce pulsata ha costi variabili.
Eseguire sedute di foto-ringiovanimento in centri estetici specializzati ha un costo che varia da 350 a 550 euro per seduta ma molto spesso ci sono delle offerte disponibile.
Ricevere il trattamento direttamente a casa ovviamente ha meno costi. C’è solamente un costo fisso da tenere in considerazione, l’acquisto dell’apposito apparecchio.